Blog

Come utilizzare le informazioni di mercato e la modellazione degli intenti

Le tendenze di acquisto stagionali possono aumentare i ricavi.

Ma quanto in alto?

La risposta sta nel modo in cui la tua organizzazione sta sfruttando il potere di macro (approfondimenti di mercato) e micro (tendenze storiche e approfondimenti in tempo reale).

Inoltre, l’utilizzo di questo approccio basato sui dati consente agli operatori di marketing di modellare l’intento di ricerca in ogni punto del percorso del cliente e su più canali.

Con COVID-19 che sta spostando enormi quantità di acquirenti al dettaglio online per soddisfare le loro esigenze, non c’è momento migliore per utilizzare le informazioni di mercato per comprendere il comportamento dei consumatori e del mercato e le informazioni di ricerca per guidare la ricerca e il marketing digitale.

Come sempre, il contenuto ottimizzato dinamicamente è fondamentale.

Prima di creare, capisci

Una gran parte dei contenuti B2B non è coinvolta.

Non puoi semplicemente iniziare a sfornare contenuti per soddisfare la maggiore domanda da nuove fonti di entrate.

Prima ancora di fare un brainstorming su un elenco di argomenti, guarda alla domanda di ricerca per vedere dove sono cadute le tendenze storiche negli ultimi quattro anni e confrontale con le tendenze e le previsioni in tempo reale nel momento attuale.

Le priorità sono cambiate per milioni di persone. Ciò che ha funzionato 12 mesi fa potrebbe non funzionare ora.

Per rimanere pertinente e mantenere l’attenzione dei consumatori, dovrai adattare il tuo approccio.

Comprendi il mercato e il consumatore prima di iniziare le tue campagne di ricerca.

Come puoi mostrare valore nel clima attuale?

Approfondisci le tendenze, gli argomenti e le categorie per scoprire dove saresti servito meglio dando la priorità.

Nota quale contenuto dovrebbe essere ottimizzato e quindi su quali parole chiave concentrarsi.

Rivedi la ricerca della concorrenza degli anni passati e impegnati in nuove ricerche per i nuovi arrivati ​​nella tua nicchia per assicurarti di mantenere la tua share of voice (SOV) e la quota di mercato.

Quali categorie guidano le prestazioni attuali?

I rivenditori concentrati sui beni di prima necessità hanno registrato un forte uptime nel primo trimestre.

Gli acquisti di lusso sono scivolati, poiché i grandi acquisti sono stati rinviati.

Dove si interseca il tuo settore con l’aumento della domanda?

Considera gli asset ad alto rendimento e trova modi per capitalizzare ulteriormente.

Dove sono le migliori nuove opportunità?

Se la tua azienda è finanziariamente stabile, ora potrebbe essere il momento di prendere piccoli rischi e sperimentare.

I consumatori stanno realizzando il loro bisogno di cose che nemmeno esistono, quindi incanalate il budget extra in ricerca e sviluppo.

È il momento perfetto per innovare per nuovi tipi di consumatori e offrire esperienze innovative in grado di funzionare su più canali.

Quali aree hanno le opportunità più significative

Alcune cose potrebbero “tornare alla normalità” dopo la pandemia.

Altri cambiamenti potrebbero essere qui per restare.

Una forza lavoro e una generazione che apprendono si sono allontanate in un batter d’occhio e la “nuova normalità” può fornire una maggiore flessibilità nella vita quotidiana che mai.

Come puoi servire un pubblico più indipendente, più isolato (e in alcuni casi sempre più locale)?

Quali aree hanno un’opportunità minore ma un guadagno maggiore

Un targeting altamente specifico può rivelare opportunità di ingresso in mercati di nicchia incredibilmente.

Gli sforzi possono aumentare leggermente, ma possono essere più che compensati da rendimenti più elevati.

Poiché le società di spedizione e logistica lottano per soddisfare la domanda dei consumatori, si cercano alternative.

Posizionare un prodotto o un servizio come sostituto accettabile di un marchio noto potrebbe fornire opportunità uniche, così come trovare buchi stagionali da riempire.

Qual è il potenziale a lungo termine rispetto a quello a breve termine?

Anche questo passerà è il mantra che quasi tutti cantano a se stessi.

Tieni traccia delle opportunità in tempo reale per gli investimenti a breve termine, ma non dimenticare di pianificare anche i risultati a lungo termine, specialmente con i periodi di vacanze estesi quasi alle porte.

I servizi di consegna sono caldi al momento, ma la spesa finirà per offuscare la lucentezza per i consumatori?

Trova i modi per servire coloro che sono desiderosi di entrare nel prossimo anno con una prospettiva (si spera) più brillante.

Il digitale e la ricerca sono in continua espansione

Una parte in continua espansione del viaggio di un acquirente è ora centrata online.

Anche se un consumatore visita un punto vendita fisico per finalizzare l’acquisto, le prime fasi della canalizzazione del cliente sono quasi esclusivamente digitali.

Essere in grado di definire l’intento e seguire con contenuti mirati e pre-ottimizzati per supportare o convertire quell’intento sarà ciò che distingue la tua azienda.

I progressi più impressionanti che Google ha fatto negli ultimi decenni riguardano la capacità del motore di ricerca di comprendere l’intento dell’utente.

Quello che era iniziato come semplice corrispondenza delle parole chiave si è esteso alla competenza nel factoring di frasi, cronologia delle ricerche, dati sulla posizione e altri elementi di query per entrare nella testa degli utenti.

L’algoritmo di posizionamento nei risultati di ricerca si è evoluto oltre il semplice posizionamento dei siti Web grazie alla loro conformità con la SEO in sede e fuori sede.

Ora, l’esperienza dell’utente tipico è informata da dati che scoprono ciò che vogliono veramente, indipendentemente da come lo chiedono.

L’emergere della metodologia di riconoscimento degli intenti di Google consente ai professionisti del marketing di identificarsi e posizionarsi per sfruttare i momenti cruciali del viaggio di ogni cliente attingendo al loro processo di pensiero in un dato momento.

Ciò consente di creare contenuti che sfruttano l’intento in tempo reale.

Cosa vogliono veramente i consumatori?

Sviluppa i profili delle intenzioni dei clienti analizzando tre flussi di dati lato utente.

  • Gamma di termini cercati.
  • Gamma di comportamenti esibiti.
  • Gamma di tipi di risposta ricercati.

Google considera i punti dati di un singolo utente insieme a questi flussi come “micro-momenti”.

Questi momenti sono correlati alla migliore opportunità per influenzare un utente con risultati di ricerca mirati.

Esiste un’eccellente opportunità per i professionisti del marketing di andare oltre utilizzando l’apprendimento automatico e l’automazione per creare contenuti basati sull’intento, dinamici e pertinenti in tempo reale.

Dopotutto, i consumatori ora richiedono risposte immediate che soddisfino le loro esigenze, offrendo loro un’esperienza unica e informativa lungo il loro percorso di acquisto.

Risultati basati sulla conoscenza

Queste domande segnalano l’intenzione di un consumatore di farlo imparare.

Le loro query di ricerca sono in genere domande e iniziano con:

  • “Come” (Come funzionano le candele?)
  • “Cosa” (di cosa ho bisogno per fare le uova alla Benedict?)
  • “Perché” (Perché il mio cane fa a pezzi la mia casa quando esco?)

Questi utenti possono essere mirati al loro punto di intento con contenuti informativi di alto valore che forniscono loro esattamente le informazioni di cui hanno bisogno.

Una sottile spinta a vendere un prodotto o un servizio (ricambio auto, strumento per cuocere le uova, servizio di dog-walking) può essere chiaramente contenuta nel contenuto.

Risultati basati sulla posizione

Queste domande segnalano l’intenzione di un consumatore di farlo viaggio, sia che si trovi in ​​una località dall’altra parte della città, in un altro stato o in un altro continente.

Spesso iniziano con parole di ospitalità come “ristorante” (miglior ristorante nel raggio di 10 miglia) o “hotel” (hotel vicino all’aeroporto O’Hare).

Possono anche utilizzare termini come “rotta” (rotta per Lake Tahoe) o “voli” (voli per Reykjavik).

Questi utenti possono essere mirati al loro punto di intento con contenuti diretti e fruibili che:

  • Offre opzioni.
  • Condivide un invito all’azione (ad esempio, visitare questo ristorante vicino a te, prenotare un volo / una camera d’albergo, acquistare un cuscino da viaggio).

Risultati orientati all’azione

Queste domande segnalano l’intenzione di un consumatore di farlo atto.

Come alcune ricerche basate sulla conoscenza, le query orientate all’azione iniziano con “come” ma si espandono alla metodologia, chiedendo:

  • “Come faccio” (Come faccio a costruire una cuccia?).
  • “How to” (Come rimuovere le macchie di vino dal tappeto).

Questi utenti possono essere mirati al loro punto di intento con informazioni in bundle con offerte per facilitare la loro azione o addirittura agire per loro (piani di cuccia scaricabili, servizi di pulizia dei tappeti convenienti).

Risultati orientati all’acquisto

Queste domande segnalano l’intenzione di un consumatore di farlo acquistare.

Hanno fatto le loro ricerche, assorbito le informazioni e sono interessati alle offerte.

Le loro query hanno stringhe di parole chiave altamente specifiche mirate ai loro obiettivi come:

  • “Frullatore da 2 litri con ingranaggi in metallo sotto $ 200” (in contrasto con i semplici “frullatori”
  • “Comprensorio sciistico di Aspen hotel”

Questi utenti possono essere indirizzati al loro punto di intento con una copia di vendita fortemente mirata che li indirizzi esattamente a un pulsante che dice “ACQUISTA ORA”, “PRENOTA ORA” o “OTTIENI QUESTA OFFERTA”.

I consumatori in questa fase del percorso del cliente hanno i loro dettagli pronti per l’inserimento e la loro carta di credito in mano.

Intento di modellazione

Google è ora in grado di identificare e assegnare l’intento alle query e fornire istantaneamente risultati guidati da algoritmi sempre più complessi.

I marchi devono essere pronti a spostare la produzione di contenuti in una marcia alta, mentre i professionisti del marketing richiedono dati intelligenti per creare e ottimizzare i contenuti per motivare i consumatori in ogni momento possibile.

Il modo più efficace e affidabile per raggiungere questo obiettivo è modellare l’intento.

Utilizza le IA per monitorare i comportamenti dei consumatori e l’approccio parallelo di Google.

Sfrutta le intuizioni del mercato per rivelare momento per momento i cambiamenti nei desideri, nei bisogni e nei desideri di una popolazione virtualmente in stasi.

Gli acquisti stagionali erano prevedibili, ma quest’anno le abitudini degli acquirenti sono la scelta di chiunque.

Solo identificando, monitorando e anticipando l’intento i professionisti del marketing saranno in grado di rimanere in gioco.

La ricerca presso BrightEdge ha dimostrato (sotto) che, proprio come hanno fatto i professionisti del marketing con COVID e il comportamento dei consumatori, i professionisti del marketing devono esaminare le tendenze del mercato macro e i fattori chiave che influiscono sul comportamento del pubblico. (Divulgazione: sono co-fondatore e CTO di BrightEdge.)

Shopping stagionale: come utilizzare le informazioni di mercato & # 038;  Intent Modeling

Sfruttare il potere dell’intento attraverso il contenuto

I contenuti e la strategia SEO non sono mai stati così importanti come lo sono adesso.

I cambiamenti di minuto in minuto in tutto il mondo causano cambiamenti negli stati d’animo dei consumatori, sentimenti di sicurezza o insicurezza e capacità di pensare oltre il giorno, la settimana o il mese successivo.

Gli esperti di marketing possono valutare i contenuti attuali rispetto al panorama in tempo reale per:

  • Valuta come i consumatori si comporteranno stagionalmente rispetto agli anni passati.
  • Quindi creare un piano per coprire le lacune e sfruttare le nuove opportunità.

COVID-19 potrebbe aver causato un cambiamento nei binari, ma le ruote stanno ancora girando, offrendo molte opportunità.

Soprattutto, fare leva sull’intento.

L’apprendimento automatico ha reso possibile pulire, ordinare e segmentare vasti set di dati praticamente in tempo reale e l’intento è un’area del comportamento dei consumatori pronta per l’applicazione.

La ricerca di modelli consente l’analisi predittiva, portando a un posizionamento tempestivo per sfruttare l’intento.

Il risultato è una nuova capacità di trasformare le intuizioni in contenuti in risultati.

  • Approfondimenti e creazione di contenuti: Il contenuto può essere personalizzato in base all’intenzione del consumatore.
  • Approfondimenti e SEO: La ricerca per parole chiave può rivelare nuove opportunità e mercati.
  • Approfondimenti e PPC: La ricerca della concorrenza può mostrare opportunità trascurate.
  • Approfondimenti e sviluppo web: Gli strumenti ospitati sul sito possono generare avviamento.
  • Approfondimenti e dispositivi mobili: Le app e la ludicizzazione possono spingere i consumatori a scendere dall’imbuto.

Le esigenze di contenuto devono essere mappate al percorso del cliente, con un’enfasi specifica su macro e micro momenti e intenti.

L’obiettivo è più attrazione, più coinvolgimento e più conversioni.

Ogni nuovo contenuto dovrebbe corrispondere a un livello di interesse che lo rende un investimento utile.

Il contenuto evergreen potrebbe non essere più evergreen, ma controlla prima di selezionare nuovi argomenti per assicurarti che il tuo argomento sia sufficientemente diverso dal contenuto esistente per comandare il proprio patrimonio.

Assicurati che i tuoi argomenti abbiano una forte rilevanza per la tua attività e che possano essere collegati a una soluzione sotto forma di un prodotto o servizio.

Infine, assicurati che il tuo SEO unisca le forze con l’apprendimento automatico per fornire alla tua azienda l’accesso a dati che possono essere analizzati per intento.

Il machine learning sta già aiutando a potenziare gli insight automatizzati e a promuovere le “azioni migliori successive”.

Quando comprendi le intenzioni del mercato e del consumatore ed esegui correttamente, allora hai le chiavi per opportunità illimitate.

Condividi:

Facebook
LinkedIn
Telegram
WhatsApp

Qualora avessi bisogno di supporto o di maggiore approfondimento su questo e altri temi legati al digital marketing, contattaci per una consulenza gratuita: ti aiuteremo a raggiungere i tuoi obiettivi.

Richiedi una Consulenza Gratuita

    Potrebbe interessarti anche...

    Come sono cambiate le SERP e l’user intent

    [ad_1] La pandemia che ha colpito il mondo negli ultimi mesi ha completamente trasformato la quotidianità delle persone e, di conseguenza, il loro rapporto con i marchi ei prodotti di tutti i giorni. Al contempo, quindi, sono cambiate le esigenze di acquisto e le ricerche effettuate online: ma che portata

    Leggi tutto »

    Elenco dei 20 Social Network più famosi in Italia e al mondo

    [ad_1] I concetti alla base di “rete sociale” non sono nulla di nuovo, ma i modi per connettersi, creare una rete e promuoversi, hanno assunto un significato del tutto nuovo (e più veloce) nell’era digitale. Mentre una volta utilizzavamo strette di mano, passaparola e lettere stampate, le relazioni di oggi spesso iniziano e

    Leggi tutto »
    Formazione
    Scopri le nostre proposte formative su www.digital-university.it

     

    La prima digital school il cui primo obiettivo è quello di diffondere la cultura digitale nel mercato e far crescere le ambizioni delle aziende del territorio.

     

    La nostra cultura digitale al vostro servizio:

     

    • Lezioni Dinamiche e ricche di esempi pratici
    • Confronto continuo
    • Docenti professionali e preparati
    • Spunti pratici attualizzati

    Offriamo formazione per tutti coloro che intendono accrescere la propria competenza digital e affianchiamo le aziende con corsi in aula o attraverso l’e-learning.

    Inserzione Pubblicitaria

    Richiedi Consulenza Gratuita

    Qualora avessi bisogno di supporto o di maggiore approfondimento su questo e altri temi legati al digital marketing, contattaci per una consulenza gratuita: ti aiuteremo a raggiungere i tuoi obiettivi.

    x